REGOLARITA’ D’EPOCA GRUPPO 5. AL TOP IL MC CARETER NEMBRO

Cambiano i fattori, ma il risultato non cambia nel campionato italiano di regolarità d’epoca Gruppo 5. Dopo la gara d’apertura nella Riviera dei Fiori, a Diano Marina, in provincia di Imperia, lo squadrone dei piloti “d’antan” si è ritrovato a Manzano, in Friuli Venezia Giulia, per il secondo round del torneo tricolore.

In cabina di regia il MC Manzano che, da par suo, ha orchestrato una bella manifestazione, favorita da una splendida giornata di sole con temperature primaverili, che ha invogliato l’afflusso di un numeroso pubblico di appassionati e curiosi, per ammirare moto che hanno scritto la storia, quando l’enduro si chiamava appunto regolarità. Tra i 286 piloti al via provenienti da tutta la penisola, in gara per il 12° Trofeo della Sedia, 6° Memorial Marco Novello, protagonisti i piloti del MC Careter “Imerio Testori” Nembro, che si sono dati da fare su un percorso molto tecnico, di 43 chilometri con tre passaggi, con partenza dal centro polisportivo di Manzano, per poi attraversare le colline di Buttrio, Premariacco e affrontare la prova speciale in linea sulle sponde del fiume Natisone e successivamente, la prova speciale cross allestita nei pressi dell’abitato di Manzano.

Va in archivio una gara che ha messo in evidenza l’ottima organizzazione del Moto Club Manzano, con la grande soddisfazione del presidente Stefano Vezil, per i numerosi complimenti ricevuti da piloti e addetti ai lavori, arrivati da tutta Italia.

Tanti, come detto, i piloti in gara, ma ad eccellere, almeno in termini numerici, sono stati i veteran “made in Nembro”, che hanno fatto man bassa di successi nelle diverse classi in cui era articolata la gara, oltre a ben figurare nelle classifiche a squadre.

Ma andiamo con ordine a sottolineare i successi ottenuti dai conduttori del MC Careter Nembro, ben quattro vittorie individuali e una vittoria a squadre, nel Trofeo; mentre terzi nel Vaso. Si badi bene che sono state nove le vittorie di classe, una in più della gara di Sanremo, con la vittoria nel Vaso della Scuderia Grumello Bergamo. Insomma, uno strapotere della regolarità bergamasca. Applausi!

A3. Dopo il secondo posto di Sanremo, ecco che  Roberto Perere, del MC Careter Nembro, ha piazzato la zampata giusto, vincendo in una classe oltremodo importante. Sesta piazza per Valentino Roman, della Scuderia Norelli Bergamo.

C5. Vittoria ancora per il MC Careter Nembro, con il brembano Valter Testori; a seguire, Giorgio Contessi, del MC Costa Volpino, giunto quinto; e due piloti della Scuderia Norelli Bergamo: Massimo Peradotto (7°), Giacomo Cremaschi (8°).

C6. E terza vittoria del MC Careter Nembro con il coriaceo Massimo Sfondrini, che ritorna al successo con una prova di forte impatto.

B2. E quarta vittoria del MC Careter Nembro con l’inossidabile Pietro Gamba, da Vall’Alta, al suo rientro alle gare dopo un infortunio che gli ha fatto saltare l’esordio di Sanremo.

Due vittorie poi per la Scuderia Grumello Bergamo: nella C2. con Pietro Caccia(secondo posto per il portacolori del MC Careter Nembro Paolo Gandossi) e con Luca Murer nella D5.

E tre vittorie per la Scuderia Norelli Bergamo: C3 con Marco Bianchi, (l’altro norellista Giulio Gambarini chiude alle sue spalle), D4 con Fausto Scovolo, X1 con Riccardo Terranova.

Buoni i piazzamenti.

A2. Vittoria-bis di Alessandro Degano, ma subito dietro un grande Maurizio Dominella (MC Careter Nembro), che ha fatto sua la piazza d’onore, come a Sanremo; terzo Heinz Renken (MC Costa Volpino) e quarto Mario Quadri (MC Careter Nembro).

A4. Vittoria di Paolo Maria Sala, ma piazza d’onore per Marco De Eccher, della Scuderia Grumello Bergamo. A seguire, due piloti del MC Careter Nembro: Daniele Meroni (3°) e Giancarlo Melli (4°). Quindi Donato Lanati (6°) della Scuderia Grumello Bergamo; Eugenio Sala (7°), della Scuderia Norelli Bergamo; e Enrico Belussi (8°), della Scuderia Grumello Bergamo.

 

D1. Secondo gradino del podio per il nembrese Giorgio Maver, del MC Careter Nembro, in una gara vinta da Mario Negrini; con il compagno di club, il dalminese Massimo Amadei, buon ottavo.

D2. In una gara vinta ancora da Giuseppe Vernagallo, quinto Ferdinando Lorini (MC Careter Nembro); a seguire Giordano Bettineschi (12°), del MC Careter Nembro.

D6. Stavolta è stato Alessandro Vaccari a sopravanzare il campione italiano 2017 Ivo Zorzitto (Maico), del MC Careter Nembro; che comunque ha messo dietro il vincitore di Sanremo, l’altoatesino  Philip Sparer, anche lui su una Maico.

X2. Seconda vittoria di Andrea Stucchi, con  Alessandro Pierannunzi (MC Costa Volpino) che è secondo; e lo scalvino Biagio Magri quinto; nono Massimo Licini, del MC Careter Nembro.

Il prossimo impegno è in programma il 5 e 6 maggio, a Salerno.

 

Si ringrazia PhotoMet

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *