NEMBRO, 25 FEBBRAIO. SI RICORDA LA “SEI GIORNI D’ARGENTO 1975”.

Si celebra una grande pagina della storia del motociclismo. Si ricorda un grande successo internazionale della moto-regolarità nostrana. Si esalta una casa motociclistica fra le più gloriose e blasonate. Si applaude uno dei motoclub più ricco di titoli nel panorama nazionale e internazionale della moto-regolarità. Si salutano i “quattro moschettieri”, i piloti, che sono stati i protagonisti di tutto questo.

Domenica 25 febbraio, a Nembro, in Val Seriana (Bergamo), alle 15.45, presso l’Auditorium “Modernissimo”, il Moto Club Careter “Imerio Testori” di Nembro, in collaborazione con il Comune di Nembro, organizza un importante evento motociclistico, che prevede la proiezione di due film “motociclistici” di Stefano Zardini. Il primo è “Sei Giorni d’Argento”, che intende esaltare la vittoria della squadra italiana di moto-regolarità nel “Vaso d’Argento, durante la 50^ edizione della “Sei Giorni Internazionale” dell’Isola di Man (Gran Bretagna), svoltasi nel 1975. Si tratta di una vittoria dal sapore bergamasco: la squadra italiana tutta motorizzata SWM, era formata  da quattro piloti bergamaschi, tutti affiliati al Moto Club “Italica” Careter di Nembro: Gualtiero Brissoni (Scanzorosciate) su SWM 100, Pietro Gagni (Rocca del Colle), su SWM 100, Attilio Petrogalli (Clusone), su SWM 100, Pierluigi Rottigni (Vertova), su SWM 125. Per la cronaca, il team SWM concluse compatto l’intera prova. Grazie al 4°, 5° e 6° posto di Brissoni, Petrogalli e Gagni nella classe 100 e al 3° posto di Rottigni nella classe 125, l’Italia conquistò il “Vaso d’Argento”. Per SWM fu l’avverarsi di un grande sogno, un sogno nato solo quattro anni prima, quando venne lanciato lo storico marchio motociclistico.

Il secondo film è un inedito, dal titolo “Valli Bergamasche 1977”, sempre prodotto da Stefano Zardini. Presenta l’edizione n°29 della “Valli Bergamasche, svoltasi il 4 e 5 giugno 1977. Questi i vincitori delle varie classi: 50 SCHMIDER E. (Zundapp – D); 75 MAUERBERGER S. (Simson – DDR); 100 GRISSE J. (Zundapp – D); 125 STROSSENREUTHER H. (KTM – D); 175 ANDRIOLETTI E. (KTM); 250 GRITTI A. (KTM); 350 MARINONI G. (DKW – Hercules); 500 TAIOCCHI A. (KTM); 500 oltre GREIN JURGEN (Maico – D). Con loro tanti altri protagonisti, che hanno fatto la storia della moto-regolarità, come Stodulka, Brissoni, Petrogalli, Bettoni, Salvi, Delavault, Spitznagel, Locatelli.

A corredo dei film, verranno proiettate 100 fotografie di Walter Arosio.

Durante l’evento celebrativo verranno ripercorse le tappe della gara, mediante l’intervento di piloti, tecnici, responsabili della Casa milanese SWM, giornalisti, familiari. Inoltre, verrà ricordata la figura di Pietro Sironi, patron e fondatore, insieme a Fausto Vergani, della storica Casa motociclistica SWM, che si è spento il 16 dicembre 2017, tre mesi dopo la scomparsa del socio Vergani.

A fare gli onori di casa, ci sarà lo staff direttivo del Moto Club Careter “Imerio testori” di Nembro.

Ti.Pi.

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *