REGOLARITA’ GRUPPO 5. A PRIERO (CN), E’ SEMPRE IVO ZORZITTO. E SI VINCE IL “VASO”

Di vittoria in vittoria. Ancora una volta i piloti del MC Careter “Imerio Testori” di Nembro sono stati fra i protagonisti nel campionato italiano Gruppo 5. Ripresentatasi ai nastri di partenza domenica 21 maggio, a Priero, in Alta Langa, in provincia di Cuneo, per la quarta tappa del tricolore 2017, la pattuglia dei regolaristi d’epoca, guidati dal presidente Adriano Rota Nodari, ha presentato il conto, come suo solito, offrendo prestazioni di alto livello in tutte le classi. E, se da un lato ha confermato certi valori, dall’altro ha esaltato la forza della squadra, in particolare la maestria nella direzione e gestione della gara.

Come già successo a Isola delle Femmine, in Sicilia, nel secondo e terzo round del campionato, a salire sul gradino più alto del podio è stato il campione friulano Ivo Zorzitto, nella classe D6 (oltre 250 2T9, che ha fatto ciò che voleva in pista con la sua MAICO d’annata. Ha distanziato di 15 secondi Tullio Viviani, del MC RS ‘77, e di 28 secondi Mario Sicari, del MC Regolarità ’70.

In questa classe, si registrano alcuni discreti piazzamenti di altri piloti bergamaschi: Bruno Pellegrini, della Scuderia Norelli (7°), Giorgio Sironi, della Scuderia Grumello (9°), Angelo Razzitti, del MC Costa Volpino (10°), Valter Facheris, della scuderia Norelli (12°), Giacomo Pezzotta, della Scuderia Norelli (14°), e il nostro Luciano Caminada (PUCH), del MC Careter Nembro (16°). Un applauso.

Ma c’è di più. Sui sentieri dell’Alta Langa, il MC Careter “Imerio Testori” di Nembro ha conquistato la vittoria nella speciale classifica a squadre, valevole per la conquista del “Vaso”. Merito dei risultati conquistati da Ivo Zorzitto, Ferdinando Lorini e Giorgio Maver.

Ed ora, i piazzamenti, alcuni veramente importanti. Nella classe A2 (100 2T), vinta dal rappresentante della Scuderia Grumello Vintage Giovanni Runggaldier (KTM), bellissima piazza d’onore per Maurizio Dominella (ZUNDAPP), apparso in crescendo rispetto alla gara siciliana. E nella classe B2 (175 4T), vinta dal 70enne vertovese Alessandro Gritti (MORINI), della Scuderia Grumello Vintage, terzo posto per il coriaceo Pietro Gamba, classe ‘50.

Nella classe C2 (75 2T), successo per Marco Rossi, della Scuderia Grumello, con Paolo Gandossi (FANTIC)che è arrivato ad occupare la quinta posizione.

Ed eccoci alla foltissima, di partecipanti, classe D2, vinta da Giulio Gambarini, della Scuderia Norelli, ma con uno stupendo Ferdinando Lorini (PUCH), che ha conquistato il secondo gradino del podio.

Ottima la gara, poi, di Daniele Meroni (ZUNDAPP), che si è aggiudicato il terzo posto nella classe A4 (vittoria per Paolo Sala). E applausi anche per Valter Testori, secondo nella classe C5, vinta da Enrico Tortoli; a seguire, Andrea Melli (KTM), ottavo.

Nella classe C4, poi, che ha visto il successo di Lorenzo Troian, Vittorio Console (PUCH) è giunto sesto.

Nella classe “piccola”, la D1, vinta da Marco Viliani, buon terzo posto per Giorgio Maver (TGM), con il compagno di club Massimo Amadei, che ha chiuso al quinto posto. E buon terzo posto per il tenace Giancarlo Melli (KTM), nella classe A3, vinta da Fabio Parrini; ottavo Mario Quadri (HERCULES).

 

Da segnalare, quindi, il buon quarto posto per Massimo Sfondrini (KTM) nella classe C6, vinta da Giorgio Goldoni. E, anche se lontano da podio, è doveroso sottolineare l’impegno di Fabio Rubino, giunto 16° nella classe D4, vinta da Giuseppe Vernagallo, con un podio tutto orobico: secondo Renato Pegurri, del MC Costa Volpino, e terzo Marco Calegari, della Scuderia Grumello.

Chiudiamo il discorso dei piazzamenti con la classe Expert2, vinta da Andrea Stucchi, con i due piloti del MC Careter Nembro, Renato Ghisalberti (KTM) e Flavio Andriolo (SWM), che sono giunti rispettivamente 7° e 9°.

 

 

 

 

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *