PARTONO BENE LE “GIUBBE VERDI” NEL CAMPIONATO ITALIANO GRUPPO 5 REGOLARITA’ 2017.

Evviva. Ancora una volta Castiglion Fiorentino (AR) porta bene ai colori del Moto Club Careter “Imerio Testori” di Nembro. Domenica 19 marzo 2017, le “rugginose” del sodalizio guidato da Adriano Rota Nodari hanno ben figurato nella gara d’apertura del circuito tricolore 2017 regolarità d’epoca Gruppo 5.

In terra toscana, a Castiglion Fiorentino, la “truppa” dei piloti d’antan nembresi ha dato battaglia, fra prove speciali, trasferimenti e controlli orari, riuscendo a districarsi con onore fra gli oltre 200 partecipanti, ed emergendo addirittura in diverse classi.

Ad eccellere è stata la new entry del motoclub: quell’Ivo Zorzitto, pilota del nord-est, che lo scorso anno ha conquistato il titolo di vice-campione italiano nella classe D6. Anche quest’anno ha deciso di gareggiare in questa classe “pesante”, la “oltre 250 2T”; e con grande classe è riuscito a portare la sua Maico d’annata sul primo gradino del podio, surclassando Sergio Gandolfi (Montesa) e Tullio Viviani, ai quali ha dato distacchi abissali, 26 secondi al secondo e 36 secondi al terzo. Un applauso.

Ma la forza del Moto Club Careter si è vista anche in altre classi. Il “solista” della KTM, il roccioso vertovese Giancarlo Melli ha fatto sua la seconda piazza nella classe A3 125 2T, inchinandosi per soli 15 secondi a Fabio Parrini (Ancillotti). In questa classe, buon quinto posto del milanese Maurizio Daminella (Zundapp) e discreta ottava piazza per Mario Quadri (Hercules) di Valbrembo.

Altra stupenda piazza d’onore per l’albinese Alfredo Gamba, nella combattutissima classe B2 (175 4T): con grinta e determinazione ha portato la sua Morini a ruggire sotto il tubo di scarico di Alessandro Gritti, vincitore di classe; ottimo, poi, il quarto posto conquistato da suo padre Pietro Gamba.

Ed eccoci al secondo gradino del podio conquistato dal brembano Valter Testori, nella classe C5 (250 2T): fra le due KTM in gara ha visto quella di Enrico Tortoli, con un distacco di 25 secondi.

Ancora podio per altri due conduttori del Moto Club Careter: Ferdinando Lorini di Bergamo ha centrato, con il suo Puch, il terzo posto nella classe D2 (80 2T), vinta da Sandro Pivetta, su Aprilia; e terzo gradino del podio per la Cagiva di Massimo Licini, nella classe X1 (fino a 125 2T).

Da segnalare il quarto posto di Giorgio Maver nella classe D1 (50 2T), con la sua TGM; il quinto posto di Paolo Gandossi, di Cene, nella classe C2 (75 2T); il sesto posto di Massimo Sfondrini (KTM), nella classe C6 (oltre 250 2T9; i settimi posti di Vittorio Console, con la sua KTM (classe C4: 175 2T) e di Renato Ghisalberti (classe X2: oltre 125 2T), in sella ad una Puch.

Posizioni di rincalzo nella classe D2 per Giordano Bettineschi (decimo) e Massimo Amadei (diciottesimo); solo ventesimo Giovanni Serra nella classe D3.

I buoni risultati conseguiti dalla pattuglia delle “Giubbe Verdi” hanno permesso di conquistare il terzo posto nella classifica a squadre valevole per la conquista del “Vaso” (Zorzitto, Lorini e Bettineschi), dietro ai siciliani del MC Regolarità ’70 e ai friulani del MC Manzano. Inoltre, quinto e ottavo posto nella classifica a squadre valevole per il “Trofeo”, vinta dai toscani del MC Pantera.

 

Ti.Pi.

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *