REGOLARITA’ D’EPOCA GRUPPO 5. RICCO BOTTINO PER I PILOTI “CARETER” A GIFFONI

Per la terza e quarta tappa del campionato italiano regolarità d’epoca Gruppo 5, il plotone degli aficionados delle moto “rugginose” si è diretto in Campania, precisamente a Giffoni Sei Casali, in provincia di Salerno, dove il MC Salerno ha allestito, il 5 e 6 maggio, una “due giorni” di alto livello. Un applauso alla provincia di Salerno, che soltanto 15 giorni fa ha messo in piedi un altro campionato italiano FMI, quello dell’Enduro Major, a Colliano, il 22 aprile con in pista il Moto Club 100%.

Ebbene, in questo “ambo” di tappe del campionato italiano Regolarità d’Epoca Gruppo 5 FMI, i piloti bergamaschi hanno dimostrato due cose: innanzitutto, di esserci, e per giunta in gran numero, nonostante la distanza; quindi, di essere in gran forma, andando a conquistare ben 24 vittorie di tappa, peraltro centrando alcune “doppiette”. Il che dimostra che la classe non è acqua, ma soprattutto che lastoria regolaristica continua.

Base logistica della gara era Prepezzano, piccola frazione del Comune di Giffoni Sei Casali: qui, il paddock e le verifiche, il parco chiuso e le premiazioni. Una bella location. Il percorso comprendeva due prove speciali: un Enduro test di circa 3 km, che i piloti hanno affrontato per primo e poi un cross test di 2,5 km, disegnato su un grande pratone piatto: 4 giri il sabato e 3 giri la domenica.

Ebbene, dopo Diano Marina e Manzano, anche a Giffoni Sei Casali lo squadrone orobico dei piloti “d’antan” ha fatto man bassa di successi nelle diverse classi in cui era articolata la gara, oltre a ben figurare nelle classifiche a squadre.

 

Ma andiamo con ordine a sottolineare i successi ottenuti dai conduttori orobici, che crescono rispetto aii risultati ottenuti nelle precedenti tappe del tricolore: 8 a Diano Marina, nove a Manzano, 24 nei due round salernitani.

A1. Doppio successo di Alberto Rittà, della Scuderia Grumello Bergamo e quarta piazza, in entrambe le giornate, per Valerio Signorelli della Scuderia Norelli Bergamo.

B2. Doppia cifra anche per Alberto Gennaro, della Scuderia Norelli Bergamo.

C2. E grande prestazione per Pietro Caccia, che ribadisce il successo friulano, centrando una doppietta, davanti al portacolori del MC Careter Nembro Paolo Gandossi, anch’egli autore di un “bis”; terzo Nazareno Artifoni e quinto Piero Prado, entrambi della Scuderia Grumello Bergamo.

C3. E’ ancora Marco Bianchi, della Scuderia Norelli, ad eccellere in questa classe, con due vittorie di tappa, e dietro l’altro norellista Giulio Gambarini che chiude con due piazze d’onore; quarto Giorgio Sironi, della Scuderia Grumello Bergamo.

C5. Grande doppia vittoria per il MC Careter Nembro, con il brembano Valter Testori; a seguire, due piloti della Scuderia Norelli Bergamo: Massimo Peradotto (4°-7°) e Giacomo Cremaschi (5°-6°).

D5. Ed eccoci al grande mattatore della “due giorni” salernitana, Fausto Scovolo, della Scuderia Norelli Bergamo: per lui doppia vittoria di classe e doppia vittoria nella classifica assoluta. Da segnalare i piazzamenti dei tre norellisti Giacomo Pezzotta (7°-6°), Paolo Franzolini (15°-13°) e Eugenio Mandelli (11°).

X2. Pronto riscatto per Alessandro Pierannunzi (MC Costa Volpino) che colpisce il segno con una bella doppietta; lo scalvino Biagio Magri (MC Val di Scalve) è quinto.

D4. Una vittoria per parte per Gian Piero Findanno (Scuderia Norelli Bergamo) e Luca Murer (Scuderia Grumello Bergamo): ma mentre Findanno conquista anche un terzo posto di giornata, Murer è out nell’altra gara. Costanti Pierantonio Magri (MC Val di Scalve) e il norellista Massimo Bancolini, entrambi con un quinto e un sesto posto.

D2. Anche qui due vittorie di giornata: Ferdinando Lorini (MC Careter Nembro) e Giorgio Nembrini (MC Costa Volpino), che si riscattano dalla gara di Manzano. A seguire, uno stuolo di piloti orobici, che hanno ottenuto discreti piazzamenti: i due norellisti Paolo Bregalanti (9°-9°) e Sauro Morbidoni (12° e 12°); i due del MC Costa Volpino: Stefano Zubboli (13°-10°) e Ennio Bonaldi (16°16°); Lorenzo Gagni, della Scuderia Grumello Bergamo (6°-7°); e Giordano Bettineschi (14°-14°), del MC Careter Nembro.

X1. Una vittoria anche per Riccardo Terranova, della Scuderia Norelli Bergamo, che poi fa sua una piazza d’onore; mentre sono due terzi posti per il compagno di scuderia Paolo Sottosanti.

 

X4. Una vittoria per parte per Ettore Rivoltella (Scuderia Norelli Bergamo) e Andrea Purinan (Scuderia Grumello Bergamo), e una piazza d’onore per parte. In pratica, successo pieno.

X3. Da segnalare la vittoria di Mario Rossi, del MC Costa Volpino.

 

Più che dignitosi i piazzamenti.

A3. Due piazze d’onore per Roberto Perere, del MC Careter Nembro, e due quarti posti per Valentino Roman, della Scuderia Norelli Bergamo. Per la cronaca, doppia vittoria per Fabio Parrini.

A2. Vittoria-bis di Alessandro Degano, ma subito dietro un grande Maurizio Dominella (MC Careter Nembro), che ha fatto sua la piazza d’onore, in entrambe le tappe; un quarto e un terzo posto per Heinz Renken (MC Costa Volpino).

A5. Ennesimo successo (doppio) per Massimo Parrini, e sempre secondo Alessandro Gritti, della Scuderia Grumello Bergamo. A seguire, altri tre piloti della Scuderia Grumello Bergamo: Gianluca Corsini (3°-4°), Sergio Belussi (4°-3°), Lorenzo Corò (5°-5°); e due sesti posti per Massimo Viganò del MC Costa Volpino.

C6. Nulla da fare con Michele Lorenzetti, che fa sue le due tappe, ma due ottimi secondi posti per Massimo Sfondrini (MC Careter Nembro). Solo un sesto posto per il norellista Fabrizio Pela.

 

D3. Due piazze d’onore per l’inossidabile Gualtiero Brissoni, della Scuderia Grumello Bergamo, dietro a Stefano Bosco; e due decimi posti per Emanuele Feltre, del MC Costa Volpino.

D6. Come a Sanremo, a vincere è stato l’altoatesino Philip Sparer; per il campione italiano 2017 Ivo Zorzitto (Maico), del MC Careter Nembro, un secondo e un terzo posto. A seguire, i due norellisti Bruno Pellegrini (10°-10°) e Valter Facheris (14°-14°); e Pierangelo Granzotto (Scuderia Grumello Bergamo), solo 13° in una gara.

C4. Bis di Enrico Tortoli, ma bene si è comportato Walter Bettoni, della Scuderia Grumello Bergamo, con un secondo e un terzo posto. Due seste piazze per Fabio Rubino, del MC Careter Nembro.

A4. Risultati altalenanti per i piloti orobici. I migliori sono i due alfieri del MC Careter Nembro Daniele Meroni (5°-2°) e Giancarlo Melli (3°-4°9. A seguire, Marco De Eccher (4°-5°) e Donato Lanati (7°-7°), entrambi della Scuderia Grumello Bergamo.

D1. Non ce n’è per nessuno con Federico Fregnan: due successi. Ma buone prestazioni per i due piloti del MC Careter Nembro: il nembrese  Giorgio Maver (3°-5°) e il dalminese Massimo Amadei (4°-4°).

Il prossimo impegno è in programma il 27 maggio, a Casanova Staffora, in provincia di Pavia.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *